fbpx
SCRIVICI

Come avviare una start up da zero

Come dicono gli esperti per avviare una start up da zero non basta l’idea, che influisce solo per l’1%, ma serve sapere quali passi compiere per arrivare al successo. Perché la start up nasca e sfondi, dunque, bisogna seguire alcune regole base nel processo di creazione e lancio.

Creare un prototipo

Per convincere gli investitori è indispensabile un prototipo che illustri concretamente l’idea. Belle parole e idee brillanti da sole non si reggono in piedi. Anche se il prototipo andrà migliorato e modificato, avere qualcosa da mostrare è il primo passo per il successo.

Avere dei soci

Condividere un’avventura con un cofounder può essere determinante nella riuscita dell’impresa. Meglio ancora creare un team che comprenda esperti capaci di occuparsi dei diversi aspetti del business: per esempio uno sviluppatore, un ceo, un esperto di marketing.

Trovare gli investitori

Se la squadra c’è e il prototipo anche, è il momento di trovare gli investitori pronti a scommettere sull’idea. La fase del fund rising è importante ma non va trascurato il miglioramento costante del progetto.

Lanciare e rilanciare

La start up per sua stessa natura è sperimentazione. Dopo il primo lancio sul mercato sii pronto ad attuare modifiche, aggiustamenti e miglioramenti e a rilanciare l’idea.

Crescere del 5% a settimana

Secondo uno dei più grandi esperti, Paul Graham, per avere successo una start up deve crescere del 5% a settimana. I numeri spaventano ma il concetto alla base è importante: imparare a misurare i dati e analizzare i risultati per continuare a migliorare.

Secondo le statistiche il 90% delle start up è destinata al fallimento ma affidandosi a professionisti capaci di valorizzare l’idea e lanciarla nel modo giusto, la tua start up potrebbe rientrare nel 10% che invece riesce a raggiungere il successo. Una volta avviata, una start up di successo potrebbe attrarre una grande azienda interessata all’acquisizione o trasformarsi in azienda vera e propria essa stessa.

Le start up più innovative del 2018

Nel corso del Mobile World Congress 2018 di Barcellona sono state presentate le start up più innovative del 2018: scopriamo quali sono e cosa propongono. Tra le più interessanti che hanno ricevuto premi o segnalazioni spiccano le start up che aggregano servizi, ottimizzano le risorse o puntano sulla realtà aumentata.

B-Wom

Correggendo cattive abitudini e incoraggiando una condotta di vita più sana, questa app funziona come un’assistente personale. Monitora e analizza sintomi e dolori che possono rivelare l’insorgere di disturbi e malattie.

Meater

Un termometro per cuocere la carne alla perfezione? Si chiama Meater, si inserisce nel taglio di carne mentre si cuoce e, tramite connessione wireless con lo smartphone, indica il miglior grado di cottura a seconda del tipo di carne. E segnala quando è pronto.

Combine

Questa app aggrega in un solo programma tutte le funzionalità delle applicazioni legate alla finanza, da quelle della propria banca online all’e-wallet per le criptovalute ai tools per monitorare la borsa.

Box Motions

Se non hai un garage o una cantina dove stipare tutto quello che non ti serve ti basta l’app Box Motions. Il servizio ritira i tuoi oggetti e li custodisce per te con prezzi piccolissimi. E quando ti servono te li riporta.

Shiftcam

Il sistema permette di utilizzare in un unico gadget ben sei lenti aggiuntive per la fotocamera dell’iPhone estendendone le potenzialità.

Zapiens

Un sistema di gestione della conoscenza collettiva condivisa che si serve di intelligenza artificiale e cloud computing. Le conoscenze condivise sono accessibili a tutti i membri nello stesso momento. Utilissimo per le grandi aziende.

Brokoli

L’assicuratore a disposizione nello smartphone. Tra le funzioni ci sono l’aggregatore di polizze assicurative, supporto h24 e una chat per l’assistenza costante.

LetinAR

Questa tecnologia coreana riprende l’idea dei Google Glass ma miniaturizza in un’unica lente le funzioni degli occhiali per la realtà aumentata.

Eccocar

In una sola piattaforma si possono gestire le flotte di auto aziendali e il sistema di car-sharing, analizzando anche i consumi.

Richiedi preventivo

Iscriviti alla nostra newsletter

Vuoi ricevere in anteprima le nostre news su digital marketing e nuove tecnologie? Vuoi essere informato su offerte in corso e promozioni riservate solo ai nostri clienti? Allora non devi far altro che inserire il tuo nome e la tua email nello spazio sottostante. Non invieremo spam! Promesso.

Richiedi preventivo


Send this to a friend