Le Double Page Ads sono ancora sulla breccia

dontwasteyourspermDouble Page Ads. O più semplicemente – ed à la italiana – “pubblicità a doppia pagina” (sovente, nel “paginone” centrale di una rivista).  Uno dei tanti termini altisonanti in lingua inglese – che spesso e volentieri riempiono le bocche di accounts che affollano i corridoi delle agenzie pubblicitarie nostrane durante i loro coffee-breakcoffee-break? Ecco…l’esterofilia italiana colpisce in continuazione e con soluzione di continuità!

Scherzi a parte, nonostante l’advertising oggigiorno passi prepotentemente sui cosiddetti nuovi media – per capirsi, quelli che nella canonica divisione tra i mass media affollano il cosiddetto below the line – i vecchi media (si passi il termine) sembrano “tenere”. 

 

Non fosse altro, perché brands ed aziende continuano e perseverano – presi per mano, consigliati ed accompagnati dai propri fidi eserciti di account, creativi ed agenzie pubblicitarie – ad investire nell’adv stampa. Pubblicitari d’antan - o comunque più giovani, ma affascinati dal gusto retrò che la carta regala – non potranno che essere felici di questo trend – scrivente compreso. Ci vuole solamente un po’ di (sana) creatività. Per capirsi, quella che magicamente avrà condotto  - almeno una volta chiunque di noi nella propria vita - a voltare la pagina indietro ed a dedicare una seconda, dovuta ed approfondita “occhiata” a quella pubblicità. Siamo riusciti a rendere l’idea? Comunque, per maggiore sicurezza, sotto il post potete trovare alcuni esempi di queste adv – ed il link che vi rimanderà alla fonte originale, dove ce ne sono ben 40 diverse – delle quali, una buona parte veramente geniali e ben realizzate. A voi il giudizio e…W la carta! 

(fonte: http://www.creativeguerrillamarketing.com/guerrilla-marketing/creativedoublepagemagazineads/)

 

TOP